Lo sport al tempo del virus. Confessioni di una mamma

Mamma fa sport a casa per il Coronavirus

Andavo orgogliosa di fare almeno un po’ di ginnastica in questi giorni di isolamento.

Poi ho sentito come Piccolè parlava alla nonna dei miei allenamenti. Stavo seguendo un corso di Pilates online quando i bambini hanno videochiamato i nonni. “Mamma sta facendo ginnastica” gli ha detto la grande.

Spesso mi aveva chiesto perché lo facessi ed ero molto fiera della mia risposta “per diventare fortissima”, mi sembrava perfetta e motivante. Ho sentito però la bambina raccontare i nonni: “lo fa perché è molto debole”, dimostrando in modo inequivocabile che qualcosa nel mio massaggio non aveva funzionato.

Ma il peggio è stato quando la nonna le ha chiesto come stessi andando. “Bene!” ha risposto entusiasta Piccolè. “È riuscita anche a sollevare il sederone, di solito non ce la fa mai”. E lì tutta la mia auto-motivazione è crollata.

Mi spetta comunque l’onore delle armi. Con tutta la zampa infortunata è da quando siamo chiusi in casa che le provo tutte per muovermi e fare un po’ di sport. Ho tentato

  • lo yoga su Skype con le amiche,
  • la diretta Instagram delle vicine di casa vip,
  • i corsi online della mia palestra.

L’unica cosa che ho evitato sono gli allenamenti per mamme e figli (e ce ne sono di belli come questi esercizi per bambini di 3-6 anni) perché forse tutta questa voglia di allenarmi è proprio per rubare qualche momento solo per me (anche se, come dimostra la foto, non mi riesce proprio benissimo).

Sul mio (difficile) rapporto con lo sport leggi anche Imparando a volare. Storia della mia indole sportiva.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.