Gita a Ferrara per il festival di Internazionale (con i nonni)

Bambini in vacanza a Ferrara

La mia Ferrara è una città che forse non esiste, anche se ci sono stata almeno 4 volte.

Infatti era sempre durante il festival di Internazionale. Così ho l’idea romantica di una castello circondato da vicoli e piazze, da volte e biciclette dove in ogni piazza ci sono storie nuove da scoprire, incontri, inchieste, film, laboratori. Una festa per la testa e per gli occhi per chi ancora ama i giornali e il loro mondo.

Mi domandavo come sarebbe stato portarci in gita i bambini. Quest’anno mi sono fatta coraggio e sono partita con bambini e nonni (il papà lavorava). I pupi hanno amato subito Ferrara. D’altronde una città con un castello vero, con tanto di fossato e ponte levatoio, vicoli e passaggi segreti e persino un palazzo che si chiama Schifanoia, sembra uscita da un romanzo di Roal Dahl. Difficile resisterle.

Nei tre giorni del festival di Internazionale poi, i bambini hanno partecipato a laboratori di riciclo e letture di storie, ascoltato concerti e favole musicali, ma anche scalato pareti alte sette metri. Poi il Picinin ha deciso di trasferirsi a vivere in una tenda nomade russa, la Ger, che era stata montata davanti alla Cattedrale. Intanto io e la nonna riuscivamo a goderci diverse belle conferenze e a provare i documentari immersivi girati a 360 gradi, mentre il nonno era costretto a cimentarsi in prove di arrampicata sportiva.

C’è stato un unico problema: Piccolè era scandalizzata che, in una città piena di biciclette come Ferrara, nessuno avesse pensato a portarle la sua. Il nonno, mosso a commozione, stava quasi per comprargliene una in un mercatino, ma lo abbiamo fermato.

Potrebbe interessarti anche Perché andare al Festival di Internazionale con i bambini

Questo è invece il sito ufficiale con le informazioni turistiche su Ferrara.

5 posti per bambini dove giocare a Ferrara

Un consiglio: al centro di Ferrara manca un parco giochi all’aperto, ma abbiamo trovato diverse aree per i bambini molto divertenti:

  • La Casa Niccolini, il bello spazio per bambini della biblioteca Ariostea, in via Romiti 13.
  • Le Grotte del cinema Baldini, con laboratori e attività anche per i più piccoli, Via Gaetano Previati, 18
  • Al piano -1 della libreria Libraccio, in piazza Trento e Trieste.
  • Al primo piano del piacevole ristorante Cusina e butega (in Corso Porta Reno, 28), dove c’è un’area giochi enorme con piscina di palline e scivoli. Attenzione: crea dipendenza nei bambini. Noi siamo tornati tre volte.
  • Per correre e giocare è poi molto bella la pista ciclabile che costeggia le mura della città.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.