Perché vado con i bambini al Festival Internazionale a Ferrara

Internazionale a Ferrara

Ci ho pensato tre secondi, quattro al massimo.

Poi ho iniziato a cercare treno e B&B per tornare al Festival di giornalismo di Internazionale a Ferrara con i bambini, dal 4 al 6 ottobre 2019.

Ci sono stata da studentessa e poi da stagista di una piccola redazione e, alla fine, da giornalista (precaria) di una grande realtà. Ma da mamma, mai. I bambini sembravano sempre troppo piccoli per godere dell’energia del festival, per unirsi alla folla di persone e bici e idee, per scoprire mondi nuovi, lontani o vicinissimi.

Ora Piccolè compie cinque anni e io, proprio nei giorni di Internazionale a Ferrara, sono in un periodo di ferie forzate tra un contratto di lavoro e un altro (ancora più precario, purtroppo).

Ecco che ho bisogno proprio di quella iniezione di fiducia nella forza e nel futuro della stampa che mi ha sempre dato il festival (e di una dose doppia di torta tenerina al cioccolato). E anche di un po’ di cappellacci alla zucca e di salama, per gradire.

Il programma per bambini del Festival di Internazionale

Vorrei anche mostrare ai bambini, ai massimi livelli, qual è il lavoro che fa la mamma e provare a farli innamorare dei giornali fin da piccoli. E ho deciso che è questo l’anno giusto per tornare al festival Ferrara in famiglia. Infatti, in occasione del lancio del nuovo mensile Internazionale Kids, il programma per i bimbi è particolarmente ricco.

I più grandicelli (a partire 7-8 anni) possono addirittura costruire il loro giornale o condurre una trasmissione radiofonica. E per i più piccoli, a partire dai 4 anni, ci sono letture di storie, racconti, mostre, giochi, laboratori e un concerto. Oltre al castello che si può visitare con in una guida speciale per bambini.

Le attività sono gratuite, ma bisogna iscriversi mezz’ora prima e i posti sono limitati, quindi serve un po’ di organizzazione. Chissà se ce la caveremo o starò tutto il tempo solo a inseguire il Picinin, che di anni non ne ha ancora compiuti due. E chissà se tra una fiaba e l’altra riuscirò a seguire qualche incontro da grandi. Non vedo l’ora di scoprirlo.

Qualche consiglio per affrontare il festival di Internazionale con i bambini

  • Se potete, arrivate il venerdì che è la giornata più tranquilla e meno affollata,
  • Programmate gli appuntamenti a cui tenete di più, per essere sicuri di non perderli bisogna arrivare almeno mezz’ora prima dell’inizio per prendere i buoni,
  • Ma non programmate tutto e lasciate gran parte della giornata all’improvvisazione, le cose più belle che ho visto a Internazionale a Ferrara le ho scoperte per caso,
  • Se non proprio trovate posto per un evento, provate a ripassare poco dopo. Quando è iniziato spesso è possibile entrare anche senza tagliando.
  • Prendete un po’ di tempo per esplorare la città degli Estensi che è bellissima, a piedi o in bici,
  • Portate ombrelli e vestiti a cipolla (dalla mia esperienza piove molto spesso),
  • Se volete mangiare fuori, prenotate e andate al ristorante sul presto oppure organizzatevi con panini e pranzi al sacco, a un certo punto scatta la ressa e diventa una lotta all’ultimo tortello.
  • E soprattutto non perdete d’occhio i carretti a pedali che spesso distribuiscono gratis le mele, sono deliziose.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.