San Valentino, viaggiare in coppia come afrodisiaco

viaggi di coppia

Ne ero convinta da sempre, viaggiare fa bene all’amore. È come un afrodisiaco.

Ora un articolo del blog di Lonely Planet mi dà ragione. “Viaggiare è sexy”, dice, e “le coppie che viaggiano durano di più”.

Partire, staccare e passare del tempo insieme è un modo per innamorarsi di più o di nuovo (quando serve), tanto più quando si hanno dei bambini. Il passaggio “ti amo, sei tutta la mia vita” a “ti amo, se gli cambi tu il pannolino” rischia di essere uno shock anche per le coppie più solide.

Noi non avevamo mai litigato così tanto come da quando siamo diventati genitori, anche se – per altri versi – non ci eravamo mai amati così tanto come da quando abbiamo creato una famiglia. E dai momenti “no” siamo usciti sempre allo stesso modo: con un viaggetto insieme. Quasi sempre i bambini sono venuti con noi.

Viaggiare insieme ci ha unito ancora di più come coppia e come famiglia, fatto scoprire nuovi modi di stare insieme e vivere esperienze lontane dalla nostra quotidianità. I momenti romantici sono stati meno frequenti di quando viaggiavamo in due, come in Ecuador o alle Galapagos, ma non meno belli.

Ricordo dopo che i bimbi si erano addormentati, sul tetto della nostra casa di La Palma, a guardare il cielo grondante di stelle o quella notte sull’Empire state building con un sassofonista che suonava e Piccolè che ballava.

San Valentino in viaggio
Quando eravamo solo una coppia – luna di miele alle Galapagos

Per San Valentino, il segreto della felicità coniugale

Secondo l’articolo anche solo organizzare viaggi di coppia e decidere cosa fare fa bene, soprattutto se si hanno gusti differenti (o bambini al seguito, aggiungo io). Viaggiare insegna a confrontarsi e fare squadra con un obiettivo un po’ più entusiasmante che, per esempio, mettere insieme i documenti per l’Isee (soprattutto se uno dei due fa resistenza passiva). A proposito, amore caro, per la duecentesima volta, entro questa settimana mi mandi i tuoi documenti? Facciamo che è il tuo regalo di San Valentino?

Ecco, diciamo: meno scartoffie tipo Isee e più viaggi uguale felicità coniugale, secondo me. Quindi a San Valentino partite? Sorge spontanea come domanda. No, il Picinin è ancora una volta malaticcio. Ci faremo una cenetta a casa, ma poi siamo decisi a prenotare il prossimo viaggio. È il momento di cercare offerte per l’estate, lo sapete?

La Lonely planet dà anche dei consigli di coppia abbastanza assurdi come, per esempio inscenare battaglie in rima tipo rapper per porre fine alle discussioni nei viaggi in coppia. Poi afferma però una grande verità: poche cose ti aiutano a cogliere il vero carattere di una persona come viaggiarci insieme e vedere come si comporta, per esempio, davanti alle colazioni a buffet.

Ecco, aver visto A. davanti ai buffet e averlo sposato in sprezzo al timore che divorasse anche me (o i bimbi) in un attacco di fame, è stata una grande prova d’amore. E dimostra che sono una ragazza molto coraggiosa, impavida.

Viaggi romantici in famiglia
Romanticismo e viaggi in famiglia possono convivere

Con questo articolo partecipo al concorso #unblogalmese del mese di febbraio 2019 indetto dal blog Trippando.

Summary
San Valentino, viaggiare in coppia è afrodisiaco
Article Name
San Valentino, viaggiare in coppia è afrodisiaco
Description
Perché le coppie che viaggiano durano di più. I viaggi in coppia sono sexy, un modo per innamorarsi ancora di più (o di nuovo, quando serve)
Author
Publisher Name
ComeCalamity.it
Publisher Logo

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.