Rumori molesti

Ogni tanto Piccolé, alle prime ore del mattino, spunta nel nostro letto con grande disappunto del papà. Nel lettone si riaddormenta e ronfa per ore.

– È proprio questo il punto, mi russa nelle orecchie e io non riesco più a dormire -, protesta A.
– Ma anche tu russi! -, provo a difenderla.
– Io non russo nelle orecchie a nessuno -, ha il coraggio di rispondere. A parte che io non sono “nessuno” (e prima o poi gliela farò pagare), ricordo che una volta eravamo in montagna e russava così forte che due nostri amici sono finiti a dormire in bagno per terra pur di non sentirlo. Avevano provato anche in macchina, ma faceva troppo freddo.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.