Dove sono i miei calzini?

Dove sono i miei calzini? Sono finiti di nuovo i cereali! Cosa c’è per cena? Viviamo in una famiglia anni Cinquanta. Il papà si alza all’alba e torna con il buio. La mamma si sveglia, veste la bimba, mette a posto, lava, lascia la piccola ai nonni, va a lavoro, fa la spesa, riprende la piccola, le fa il bagnetto e la mette a nanna, poi cucina e aspetta il ritorno del marito per cenare.

Mi chiedono: ma ti aiuta? E sì, A. “mi aiuta”. Nel finesettimana tiene la bambina al mattino, lasciandomi dormire fino a tardi. E mi prepara la colazione quasi tutti i giorni. Non è questo il punto: io non voglio “aiuto”, voglio che ci facciamo carico in due della  famiglia. Così abbiamo deciso che avrebbe provato a mettere a letto lui la bambina, se tornava in tempo dal lavoro.

Ieri è stato il primo tentativo. Doveva infilarle il pigiama, mi fa: – Ci vogliono i calzini, ha i piedi nudi -. Vado a vedere e lo trovo che prova a metterle la tutina sottosopra, a testa in giù. C’è già addirittura un piedino che le spunta da una manica. Glielo faccio notare e non si scompone, mi fa – Lo dicevo che le stava un po’ stretta!

Ti potrebbe interessare anche

1 commento

  1. Infatti, è l'"aiuto" che spesso rende i maschi poco partecipi. Ma esistono comunque molti modi di prendersene cura della famiglia anche senza il tempo per infilare un pigiamino, sono sicura che sarete in grado di mantenere un buon bilancio. Da qui vi si percepisce grintosi e può solo andare bene! Se gli ricapita al papà il dubbio sui vestiti, digli che in giro c'è chi ha messo dei pantaloni (leggings) alla figlia scambiandogli per coprispalle! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.