Cavalli alati e tombe misteriose: Tarquinia con i bimbi

Il viaggio nel tempo inizia scendendo sotto terra, alla necropoli di Tarquinia, a un centinaio di chilometri da Roma. Bisogna avventurarsi lungo le scale che si aprono in delle anonime casette disseminate nella campagna della Tuscia e accendere un interruttore. Subito scatta la magia: gli antichi etruschi tornano a vivere. Ognuna delle tombe racconta una storia, tra vita quotidiana, feste, leggende e animali fantastici.
Continue Reading

Città contro campagna con i bambini

Campagna con i bambini

Altro che “c’è la mucca muuu”, nella vecchia fattoria l’attrattiva maggiore per un bambino piccolo è quel mondo misterioso che striscia, stride, vola negli angoli più oscuri. Avevo preso in giro una mia amica, scappata alla velocità della luce dalla campagna con i bambini quando ne aveva trovato uno con in bocca un pezzo di ragnatela: stava assaggiando i ragni che si nascondevano dietro il battiscopa. Stavolta, con Picinin che, a dieci mesi, gattona e si arrampica da tutte le parti, mi veniva meno da ridere.

Continue Reading

Quando la Roma vince il Barça

La festa dei bambini per la vittoria della Roma sul Barça

Quando la Roma vince, Roma festeggia. Se trionfa sul Barça, è il delirio. Le macchine in festa hanno strombazzato sotto le nostre finestre per tutta la notte (che famiglia fortunata!). E persino i più insospettabili – come mia cugina, mamma di tre figli piccoli – si sono uniti ai caroselli. Partecipavano alla festa anche gli autobus dell’Atac, per una volta numerosissimi. Venivano presi d’assalto, scalati e cavalcati come animali mitologici.

Continue Reading