Perché partire in viaggio con bambini e neonati

Viaggi con bambini e neonati

Ci sono ottime ragioni per non partire per un viaggio con bambini e neonati.

  • “Viaggiare con bimbi piccoli è massacrante”. 
  • “Ma che lo porti a fare un bebé in vacanza, non ricorderà niente?”
  • “Già non dorme a casa nel suo lettino e non mangia un tubo, figuriamoci in viaggio”.
  • “Non vedi quasi niente, non puoi uscire la sera, non puoi stare al mare tutto il giorno. Chi te lo fa fare? –”

Come negare che i viaggi con un bebè spesso sono sfiancanti, che il bimbo ricorderà poco e niente di queste esperienze. Potranno esserci notti difficili e cene da incubo, e difficilmente ti potrai concedere giornate da lucertola sotto il sole, maratone per musei o serate di movida. Se non te la senti, puoi rimandare le vacanze a quando tuo figlio sarà un po’ più grande: è una scelta più che comprensibile. Ma se accetterai il rischio e proverai a partire, ci guadagnerai in nuove avventure insieme che ricorderai per sempre.

Troverai un modo nuovo di stare insieme con il tuo bimbo lontano dalla routine e scoprirai un nuovo tipo di viaggio. Partendo con i bambini, perderai qualche mostra, qualche spiaggia o qualche concerto ma vivrai, per un po’, la vita quotidiana di una famiglia locale. Rallenterà il ritmo del viaggio, ma aumenteranno gli incontri al parco giochi, al mercato o al bar. Sarà un bel modo per sentirti un po’ meno “turista”.

Inoltre i bambini piccoli spesso amano viaggiare, Piccolè fin da neonata era molto più tranquilla in giro che a casa. E poi viaggiano gratis, o quasi gratis, non pagano treni, aerei, alberghi, ristoranti,  biglietti di musei e monumenti (anche questa è una bella scusa per partire).

Destinazioni per viaggi con bambini e neonati

Dove andare in viaggio con bambini e neonati

Noi abbiamo fatto i primi viaggi con Piccolé e Picinin quando avevano meno di 3 mesi, approfittando del congedo di maternità. Abbiamo scelto le Canarie come prima destinazione all’estero. E da allora non ci siamo più fermati, come raccontiamo nella nostra guida con tutto quello che abbiamo imparato sui viaggi con i bambini e gli errori che non vogliamo fare più. Abbiamo visitato tre continenti provato il campeggio, la bicicletta, i voli intercontinentali. Non ci siamo mai pentiti di essere partiti.

All’inizio, però, anche noi eravamo spaventati di poterci trovare in difficoltà. È così che, per il primo esperimento di viaggio, con Piccolé di un mese e poco più, siamo finiti a casa dei nonni, vicino Varese. L’abbiamo presa un po’ come una prova generale per vedere cosa mettere in valigia, come reagiva Piccolé al viaggio in treno e poi a quello in auto e come dormiva fuori casa. Siamo stati fortunati perché la bimba si è rivelata da subito una giramondo (potere del Dna). Così ci siamo lanciati e abbiamo prenotato il volo per il viaggio successivo.

I nostri no

Abbiamo conosciuto famiglie con bambini di meno di un anno che sono state addirittura in Sudafrica, in Perù o in rifugi sulle Dolomiti. Per noi le regole fondamentali, per i viaggi con bambini tra zero e tre anni, sono state due: 

  • no a vacanze troppo brevi e
  • no a viaggi itineranti con troppe tappe.

Proviamo a restare a dormire in ogni posto per minimo due-tre notti, in modo da non dover fare e disfare i bagagli di continuo e permettere ai bimbi di ambientarsi, “di fare casetta” diciamo.

Viaggi con bambini dove andare
Cosa fare in viaggio con i bimbi

Organizzi tutto, fai le valige, parti, in qualche modo arrivi a destinazione e poi… ti trovi a fare una vita abbastanza simile, in fondo, a quella che facevi a casa. Con i bambini piccoli i tempi del viaggio sono scanditi comunque dal ritmo pappa, gioco, nanna, relax (quando abbiamo provato a forzare un po’ la mano con Piccolè è stata una tragedia), e all’inizio può essere frustrante.Per esempio ci siamo trovati a New York a vedere in un’intera giornata solo un pezzetto di Central park con tappe obbligate a ogni altalena. Poi ci prendi la mano e riesci a incastrare nei momenti giusti le attività a cui tieni di più. Per esempio abbiamo visto che la bambina dormiva molto bene nel passeggino e abbiamo iniziato a sfruttare il momento del riposino pomeridiano per visitare qualche museo e qualche altra attrazione che non sarebbe stata adatta.In generale cerchiamo di stare molto all’aria aperta e di dare spazio alle passioni della pupa come le passeggiate in bici, i picnic, gli artisti di strada, i bagni al mare o in piscina, i parchi giochi, le costruzioni con la sabbia, le feste in maschera. Sono nati così alcuni dei momenti più belli della vacanza.Viaggiare con bambini molto piccoli in auto

Errori da evitare in viaggio con bambini e neonati

Viaggiare è sempre un’avventura, dicevo all’inizio di questo articolo. Se non ci fossero imprevisti che avventura sarebbe? Puoi provare a organizzarti al meglio, avere un cambio in più per il bebè, qualcosa da mangiare, un biberon, un giocattolo ma il colpo di sfortuna sarà sempre dietro l’angolo.Noi ci siamo trovati bloccati tra i pellegrini diretti alla Mecca alle 3 di notte nell’aeroporto di Abu Dhabi, abbiamo avuto Piccolè con la febbre a 39 e mezzo la notte di Natale senza uno straccio di aspirina, siamo finiti in bici sotto il diluvio, abbiamo perso l’ultimo traghetto, ma una soluzione alla fine l’abbiamo sempre trovata.Secondo me le regole fondamentali per la riuscita di un viaggio con i bambini sono soltanto due, ma sono davvero questione di vita o di morte:

  • Non dimenticare che c’è il bambino. Il viaggio deve essere una bella vacanza per tutti.
  • Non dimenticare che non c’è solo il bambino. Vedi sopra: il viaggio deve essere una bella vacanza per tutti.

 

Summary
Perché partire in viaggio con bambini e neonati
Article Name
Perché partire in viaggio con bambini e neonati
Description
Ci sono ottime ragioni per non partire con bambini piccoli, ma se accetti la sfida, scopri un modo nuovo di stare insieme lontani dal tran tran quotidiano. Ecco dove andare in vacanza con i bimbi, come organizzare il viaggio e gli errori da evitare
Author

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.