Strane voglie da gravidanza, modello larva

Bruco, un modello per una donna incinta di 5 mesi

Strane voglie da quinto mese di gravidanza: io vorrei fare la larva. Capisco che ci possano essere desideri più nobili o ambizioni più stimolanti, ma io voglio proprio fare la larva: imbozzolarmi nel lenzuolo, sul letto, davanti al ventilatore e andare in letargo per un po’. Se poi mi risveglio farfalla, tanto meglio, ma anche restare bruco,in fondo, mi andrebbe bene.

A quanto mi risulta,

  • i bruchi non hanno problemi di linea – io sto diventando una balena tutto all’improvviso -,
  • i bruchi non si preoccupano di traslochi perché le loro case-foglia sono quanto di più minimal si possa immaginare e
  • anche dal punto di vista professionale, l’attività di ricerca e assaggio di frutta mi sembra un settore promettente e senza grossi rischi di precariato.

Grandi notizie, grandi pance, grande stanchezza

In realtà, dovrei essere contenta. Abbiamo finalmente comprato casa e l’abbiamo anche già inaugurata con la prima cena romantica, alla luce dei lampioni fuori della finestra perché l’elettricità ancora non c’è. Abbiamo mangiato pollo fritto dalla scatola del take away e bevuto un’orrida lattina di Pepsi sentendoci ricchi e felici.

E c’è anche un’altra buona notizia, perché la mia redazione, per la prima volta dopo sette anni, ha ripreso ad assumere. Tra la gravidanza e la marea di precari con più anzianità di me le speranze di avere finalmente il Contratto sono poche, ma questo è il momento di tuffarsi sul lavoro, o almeno di provarci.

Dovrei essere contenta e, in realtà, lo sono. Io non mi lamento, dico solo che sono stanca e vorrei fare la larva per un po’. Anche solo per un po’.

* Illustrazione da “Il piccolissimo Bruco Maisazio” di Eric Carle, Mondadori. Stupendo.
Ti piace questo articolo? Commenta, chiedi, condividi! Il tuo parere è importante per me.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.