Concerti e gravidanza – Keep on rockin’

Concerto rock in gravidanza

Rock e gravidanza… tre anni dopo. Il 21 giugno 2013 eravamo in viaggio per un concerto dei Pearl Jam. Firenze invece di Trieste e stavolta ci sarà solo Eddie Vedder ma la pancia c’è di nuovo e noi pure, pronti (o quasi) a partire per un nuovo concerto.


Allora era andata alla grande (qui per i racconti del viaggio Per niente tristi a Trieste e Pearl Jam e panze), tanto che avevamo replicato con un sacco di altri concerti durante la gravidanza, da Neil Young e Caparezza al festival Collisioni fino agli Alice in Chains, decisi a sfruttare ogni occasione prima della della nascita di Piccolé.
Non ci sono mai stati problemi durante questi concerti per il fatto di essere incinta, grazie anche alla mia faccia tosta che mi ha fatto trovare sempre un posto a sedere nell’area stampa o in quella vip quando ero troppo stanca per stare in piedi. L’unica eccezione è stato il concerto dei Metallica – ma lì forse contava anche il volume altissimo e la giornata di lavoro alle spalle (oltre, forse, ai miei gusti musicali, che non lo rendevano un appuntamento molto ambito). In quel caso Piccolè non aveva apprezzato e lo aveva manifestato prima con dei calci sdegnati poi rendendo la pancia dura e dolorante, tanto da convincerci a desistere e tornare a casa prima della fine. Tutte le altre volte, però, non ci sono mai stati problemi.
Ce la faremo anche stavolta? Per aggiungere un po’ di brivido alla partenza, Piccolè è a casa da ieri con l’influenza. I nonni insistono per lasciarla a loro per il fine settimana, ma ci saranno i suoi amichetti e sarebbe per lei il primo concerto in assoluto. Abbiamo pensato meglio l’ukulele dell’elettronica, e poi lei lo sa anche “suonare” e con Eddie ha una storia antica. La radio suonava Alive, mentre aspettavamo in auto i risultati di un test di gravidanza. Era bastato questa magica coincidenza a convincerci che sarebbe andato tutto bene. E così poi è stato.

ps Ecco com’è andata la nostra vacanza rock a Firenze:


Ti piace questo articolo? Commenta, chiedi, condividi! Il tuo parere è importante per me.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.