La Crisi del Carnevale – quale maschera per la pupa

Travestimenti per una bambina di due anni

Il Carnevale 2017 è in arrivo e la ricerca di una maschera per Piccolé scatena una guerra interiore tra Calamity-pigra, Calamity-creativa, Calamity-ansia, Calamity-vanitosa, Calamity-femminista e altre due o tre Calamity che ho dentro di me. La schizofrenia è una delle mie “doti” più evidenti. A volte mi sembra che conviva nella mia testa un intero villaggio dei Puffi.
Il punto è che la pupa, a due anni, non ne vuole sapere di scegliere da che cosa mascherarsi. Carnevale si avvicina e lei mostra zero interesse per l’argomento.

Calamity-pigra esulta: Perfetto, c’è la maschera da topolino che avevamo fatto ad Halloween. E’ fichissima e la possiamo riciclare senza problemi.

Calamity-ansia si mette subito di traverso: Ma se poi vede le amichette tutte pizzi e merletti con vestiti da principesse non è che rimane traumatizzata a vita: loro principesse, io un ratto?

Calamity-femminista sbotta: No! La maschera da principessina a due anni, no. Non ci pensare nemmeno. Un giorno, se la vorrà lei, forse vedremo. Ma proporgliela addirittura noi, impossibile!

Calamity-creativa coglie la palla al balzo: Allora inventiamocela una maschera. Una maschera allegra e colorata con cui scatenarsi e giocare, che non tema il confronto con le principesse.

Calamity-indecision, come al solito, ha l’ultima parola: Basta! La bambina avrà la maschera di Carnevale da topo (che davvero è troppo carina). Più una maschera autoprodotta da Pippi Calzelunghe con tanto di scarpe giganti, trecce di lana arancioni e cavallo. Più una specie di maschera da principessa-fatina (se Piccolé alla fine scoprirà che proprio non può vivere senza) mettendo insieme un vestito da cerimonia ereditato dalle cuginette alle ali da bruco-farfalla che aveva usato l’anno scorso. Forse così, anche questa volta, ne usciremo vive.

Travestimento da Topolino

ps Le trecce di lana per la maschera di Pippi Calzelunghe, fatte con l’aiuto della Nonna Nordica, sono venute benissimo nonostante la mia celebre imbranataggine. Qui si può vedere come le abbiamo realizzate nel mio primo Tutorial a prova di pecioni Trecce di Pippi fai-da-te. Ora siamo pronti per i festeggiamenti. In particolare io non vedo l’ora di cimentarmi nella caccia al tesoro in maschera per adulti e bambini a villa Pamphili domenica 26 febbraio (appuntamento al teatro di Villa Pamphili, a Roma, il 26/2 alle 11, qui tutte le info Il Carnevale di villa Pamphili). Ora però, risolto il problema di come vestire Piccolé sorge un dubbio: e IO come mi maschero?

Parrucca bimba fatta in casa

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.