(Non) cercatemi qui

– La prossima volta potrei portarmi uno smalto – dico soprappensiero, mentre mi guardo le mani smordicchiate. Sono rintanata qui tra gli specchi antichi che, non so perché, abbelliscono sempre, i marmi, le luci soffuse da qualche minuto. Questo posto è l’ideale per staccare, non prende nemmeno il telefono.

Quasi tutte le mamme lavoratrici approfittano del bagno dell’ufficio per strappare un po’ di tempo per sé. Io mi spingo oltre, quando passo da queste parti, mi impossesso dei bagni extralusso di Montecitorio e faccio perdere le mie tracce. A chi verrebbe mai in mente di cercarmi qua?

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.