Compagna di altalena

Ha le guance rosa e i riccioli biondi.
Ride facendo “Ihihih!” e va sull’altalena fortissimo guardando Piccolé sull’altalena accanto.
Non piange se prova a tirarle i capelli.
Si concentra al massimo per strapparle via i calzini.
Capisce quando le dice “Eo eo aaaahgr” e risponde a tono.
È un po’ più grande, ma non lo fa pesare.
Si chiama Aurora, ha 9 mesi, ed è la sua prima amica.

ps Penso alla mia amica che oggi fa gli anni e a quell’interrogazione di storia che ci ha fatto conoscere, quasi 20 anni fa. L’obiettivo allora era diventare insieme due arzille vecchiette senza prendere troppo sul serio la fase intermedia della “maturità”. Ancora adesso non mi sembra male come proposito. Tanti auguri, amica.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

  1. Che bello riuscire a non perdere del tutto i contatti! E non è per niente facile con la distanza e gli anni che passano e tutto il resto. Ci vuole tenacia, ma ne vale la pena

  2. Aurora è un bel nome per una prima amichetta! E per una bionda principalmente se per giunta si fa pure tirare i capelli è ottima per le prime liti e delusioni all'asilo! 😀

    Io le mie ex compagne di altalene – quelle vere e quelle ormonali dell'adolescenza – ci facciamo tanti giri di alti e bassi ma ormai a colpi di Whatsapp. Non è lo stesso ma è bello comunque e già mi ci vedo da vecchietta 90enne col micromac del futuro all'ultimo grido, scambiando info sui medicinali migliori per gli acciacchi 😉

  3. fare parte di un tuo post è un modo bellissimo di festeggiare gli anni che passano, mi sento parte delle tue belle avventure.
    Spero che non perderai mai il vizio di raccontare (e romanzare) e aspetto con ansia di sapere cosa potrà creare la tua memoria da vecchietta arzilla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.