Irlandesi

Non è inverno senza i pomeriggi allo stadio a guardare il Sei nazioni. E’ ricominciato il torneo e all’ultimo abbiamo deciso di portare Piccolé con noi a vedere il rugby. Io non ero molto convinta all’inizio e lo sono diventata sempre meno man mano che vedevo altri tifosi che ci puntavano col dito o scattavano foto (a quattro mesi era probabilmente la più piccola di tutto l’Olimpico). 

Una volta arrivati ai nostri posti, però, lei ha iniziato a guardarsi intorno compiaciuta. Ha apprezzato molto gli inni e gli irlandesi tutti truccati e mascherati. Ha avuto un momento di crisi solo alla fine del primo di tempo perché siamo finiti in mezzo al pigia-pigia per i bagni e le birre. Poi si è addormentata. Quando si è svegliata, a fine partita, A. era un po’ scornato – Avrei almeno voluto farle vedere cosa vuol dire “perdere con onore” -. Lei invece continuava a ridere con la bocca spalancata, sono sicura che voleva dire:  – Che m’importa… io tifo Irlanda -.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

  1. Brava piccola, saggia scelta! ;)))
    Non lo dire a mio marito (che ieri pomeriggio si intossicava a seguire la partita e si è addormentato) ma anch'io tifo Irlanda! Lui, in fondo in fondo, ha un debole per i neozelandesi, quindi, non mi sento poi così in colpa! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.